Pronomi dimostrativi (Italian Demostrative Pronouns)

This post is also available in: Italiano English Español

Italian Demostrative Pronouns (Text in Italian)

I pronomi dimostrativi precisano l’identità o la posizione, nello spazio, nel tempo o nel discorso, della persona o della cosa indicate dal nome che sostituiscono.

Es. Non discutiamo di quella vecchia storia, ma di questa.

Nell’esempio questa è un pronome dimostrativo: indica la posizione nel tempo (quella = antecedente; questa = presente) della parola ‘storia’.

Tra i pronomi dimostrativi questo, codesto, quello corrispondono nella forma e nella flessione agli aggettivi dimostrativi; la loro funzione è però quella di sostituire il nome, non quella di accompagnarlo, come si è visto nell’esempio precedente.

Altri pronomi dimostrativi hanno invece forme specifiche. Sono:

• colui, colei, coloro: si usano solo per indicare persone e per lo più in coppia con il pronome relativo che, il quale, la quale, ecc. Sono utilizzati quasi esclusivamente nella lingua scritta, e possono essere sostituiti dalle forme quello, quella, quelli, ecc. o dal pronome chi.

Esempi:

Alzino la mano coloro che approvano il progetto.

Alzino la mano quelli che approvano il progetto.

Alzi la mano chi approva il progetto.

• costui, costei, costoro: si usano solo per indicare persone e spesso con una sfumatura negativa.

Es.  Non voglio farmi influenzare da quello che pensano gli altri, ma anche a me costoro non convincono proprio.

• questi, quegli: si possono usare solo per indicare persona maschile singolare e unicamente quando nella frase la persona è in funzione di soggetto; questi ha il significato di questo e quegli di quello. Il loro uso, ormai raro nella lingua d’uso, è prevalentemente letterario.

Esempi:

La professoressa continuava a parlare, ma questi abbassò gli occhi.

I soci del gruppo avrebbero voluto eleggerlo presidente, ma quegli era ormai privo di ogni ambizione.

• ciò: invariabile, è riferito a cosa. Significa questa/e cose, quella/e cose, ma può sostituire anche una forma verbale o un’intera frase. E’ spesso usato per introdurre il pronome relativo che.

Esempi:

Ciò (questa cosa) non ti riguarda.

E’ importante capire perché ha mentito, anzi ciò (= è importante capire) potrà essere risolutivo.

Vorrei tanto sapere ciò che succederà tra una settimana.

Quando ciò svolge nella frase la funzione di complemento, può essere sostituito da lo, ne, ci, vi.

Esempi:

Non dubitare: lo riferirò io ai tuoi amici (= riferirò ciò).

Era chiaro che non ne voleva più sapere (non voleva più sapere nulla di ciò).

Non avrai mai più una simile opportunità; pensaci bene (pensa bene a ciò).


Ask Speak Up Italian for an expert teacher in Italian grammar.

For informations: click here

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *