Preposizioni

This post is also available in: Italiano English Español

Le preposizioni proprie
Il termine proprie, col quale queste proposizione sono definite, deriva dal fatto che hanno una loro forma specifica. Possono svolgere solo la funzione di preposizione e sono:
di, a, da, in, con, su, per, fra (o tra).

Quando una preposizione propria è usata da sola si dice semplice.
Quando invece si combina con le diverse forme dell’articolo determinativo diventa una preposizione articolata e si accorda nel genere e nel numero con la parola alla quale si riferisce.

Le preposizioni articolate acquistano le seguenti forme.
Da a si formano: al, allo, alla, ai, agli, alle;
da di si formano: del, dello, della, dei, degli, delle;
da da si formano: dal, dallo, dalla, dai, dagli, dalle;
da in si formano: nel, nello, nella, negli, nelle;
da con si formano: col, collo, colla, coi, colle;
da su si formano: sul, sullo, sulla, sugli, sulle.

In alcune locuzioni avverbiali, come d’ora in poi, d’altra parte, la preposizione da perde la a finale; in altre si fonde con la parola alla quale si collega: davvero, dabbasso .

Tra e fra hanno la stessa funzione; la scelta tra l’una o l’altra forma è legata a motivi di eufonia, per evitare l’accostamento degli stessi suoni; così si preferisce dire “tra frequenti liti” anziché “fra frequenti liti” o “fra tre amici” anziché “tra tre amici”.

Le preposizioni improprie
Le preposizioni improprie sono parole che, pur possedendo altre funzioni grammaticali, sono usate anche come preposizioni.
Si tratta per lo più di:
– avverbi e aggettivi: accanto, attorno, avanti, contro, davanti, dietro, dopo, fuori, innanzi, intorno, lungo, oltre, presso, secondo, senza, sopra, sotto, su…
Es. Dopo cena andremo a teatro. (dopo è usato nella funzione di preposizione impropria).
Hanno detto che verranno dopo. (dopo è usato nella funzione di avverbio).
Secondo me, i tuoi amici hanno ragione. (secondo è usato nella funzione di preposizione impropria).
– forme verbali : si tratta di participi presenti o passati usati solo più, o prevalentemente, con questa funzione, come: dato, durante, eccetto, mediante, nonostante, stante, verso ….
Es.Sono stati tutti promossi, eccetto Luigi. Sono riusciti ad arrampicarsi mediante una lunga corda.

Le locuzioni prepositive
Le locuzioni prepositive sono espressioni formate dall’unione di una o più preposizioni con un’altra parola, in modo tale da costituire un tutto unico in funzione di preposizione.

Possono essere costituite da:
– preposizioni improprie in unione con preposizioni proprie: a fianco di, davanti a, insieme con, lungo il, oltre a, prima di, senza di, vicino a….
Es. Lungo il sentiero ho raccolto questi fiori.

– nomi preceduti e seguiti da preposizioni: a causa di, al cospetto di, a dispetto di, a favore di, in compagnia di, per mezzo di…
Es. Ha fatto il testamento a favore delle opere di beneficenza della sua città .

– avverbi, locuzioni avverbiali, verbi preceduti e/o seguiti da preposizioni proprie: conformemente a, contrariamente a, al di fuori di, al di qua di, a prescindere da…
Es. Contrariamente a quanto credevo, il tempo si è messo sul bello.


Richiedi a Speak Up Italian un professore esperto in grammatica italiana.

Per informazioni: clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *