Presente (indicativo)

This post is also available in: Italiano English Español

L’indicativo: il presente

Indica un’azione, un fatto, un modo di essere che avvengono contemporaneamente al momento in cui si parla:

E.sempi:

Ho freddo.

Vedo he non cambi mai.

Il presente ammette però anche altri usi:

1) può indicare un evento collocato al di fuori del tempo e ritenuto sempre valido. Questo tipo di presente, chiamato presente atemporale, si usa in particolare:

– nei proverbi e nelle massime.

Esempi:

Chi si accontenta gode.

Chi trova un amico trova un tesoro.

– nelle leggi:

Esempio:

L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.

– nelle definizioni scientifiche:

Esempi:

Un corpo immerso in un fluido riceve una spinta verticale di intensità pari al peso di una massa di fluido di forma e volume uguale a quella della parte immersa del corpo.

– nelle descrizioni geografiche:

Es. L’Italia è una penisola del Mediterraneo.

2) può indicare un’azione che si ripete abitualmente (presente abituale o di consuetudine).

Es. Ogni autunno la vendemmia ha inizio in molte regioni italiane.

3) può essere usato al posto del passato in alcuni contesti specifici. Questo uso è definito presente storico ed è funzionale a dare maggiore vivacità ed immediatezza al discorso.

I contesti nei quali è più frequente quest’uso sono:

– i testi narrativi e storici:

Es. Dopo lo scontro, Cesare, al fine di inseguire il resto dell’esercito elvetico, getta un ponte sulla Saona e così varca con l’esercito il fiume.

– i testi giornalistici e in particolare la cronaca:

Es. Continua anche oggi l’allerta maltempo.


Richiedi a Speak Up Italian un professore esperto in grammatica italiana.

Per informazioni: clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *