Trapassato prossimo e trapassato remoto (indicativo)

abril 09, 2020 - by admin - in Gramática italiana

No Comments

This post is also available in: itItaliano enEnglish esEspañol

L’indicativo: il trapassato prossimo e il trapassato remoto

Il trapassato prossimo e il trapassato remoto sono definiti tempi relativi perché si usano in rapporto ad altri tempi.

In particolare:

1) il trapassato prossimo indica un’azione o un evento avvenuti prima di un altro fatto del passato e ad esso collegati.

Si trova tanto nelle proposizioni principali quanto nella subordinate, in rapporto all’imperfetto, al passato prossimo o al passato remoto.

Esempi:

La bambina piangeva perché la gatta l’aveva graffiata.

Visto che ormai il treno era partito, ho preso la corriera.

Era entrato in casa silenziosamente, ma il cane lo sentì e gli corse incontro.

2) il trapassato remoto indica un’azione o un evento avvenuti e conclusi nel passato, prima di un’altra azione o di un altro fatto.

Si trova solo in proposizioni subordinate introdotte da quando, dopo che, non appena, ecc. Il suo uso è oggi piuttosto raro.

Es. Quando ebbe compreso come stavano le cose, non parlò più.

Richiedi a Speak Up Italian un professore esperto in grammatica italiana.

Per informazioni: clicca qui

Share this article

admin

admin

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

*

×

Make an appointment and we’ll contact you.